Come scegliere una location per shooting fotografici

 

Una bella location, funzionale e con diversi spazi a disposizione, può dare carattere a qualunque campagna pubblicitaria e determinare la buona riuscita di un servizio fotografico con modelle o modelli, ma anche con prodotti come protagonisti. Il luogo giusto può dare risalto a qualunque oggetto, rendendolo accattivante per il proprio pubblico. Lo stesso discorso vale anche per il video making, dove la scelta del posto migliore a fare da sfondo al proprio video, musicale o pubblicitario, può cambiare l'impatto che si ha sul proprio pubblico.

Oggi vi daremo qualche suggerimento utile per scegliere la location migliore per il vostro shooting fotografico.



Il tema dello shooting

Tra i primi aspetti da chiarire, quando si decide di effettuare uno shooting fotografico, c'è la scelta del tema. Una volta decisa sarà poi più facile individuare la location più interessante. Ovviamente, almeno in parte, la scelta sarà influenzata dal prodotto. Se i protagonisti sono dei bambini la location dovrà essere allegra e giocosa, se invece sono delle modelle meglio individuare un ambiente adeguato, elegante e di lusso.

Ci sono però altri aspetti da tenere in considerazione, ovvero: location che siano coerenti con il prodotto che si desidera promuovere o altre che non lo siano affatto, e creino invece un contrasto straniante ma d'effetto? Chi l'ha detto che un alimento vada fotografato in cucina? Un altro luogo, completamente inaspettato, potrebbe infatti dargli un maggiore risalto. Quindi nella vostra scelta potrete tenere in considerazione anche questo aspetto.

Ogni location ha un stile, lo stesso vale per gli shooting fotografici. Decidere una location anziché un'altra potrà fare tutta la differenza sull'esito finale. Il nostro consiglio è di individuare sempre un luogo dalla personalità unica, che vi permetta di distinguervi da altri. Siamo certi non ve ne pentirete!



All'interno o all'esterno?

Questo è il primo grande dilemma. Ovviamente molto dipende dal prodotto che intendete pubblicizzare e dall'atmosfera che desiderate ricreare nella vostra campagna. In entrambi i casi ci sono vantaggi e svantaggi, come ad esempio la luce. Se cercate la luce naturale dovrete scegliere una location esterna, perfettamente illuminata dal sole. In questo caso però molto dipenderà dall'orario in cui deciderete di fare foto e dalle condizioni meteo. Inoltre, se si sceglie un luogo pubblico potrebbe essere necessario richiedere un permesso per l'occupazione temporanea del suolo. Al contrario, nel caso in cui si sceglierà un luogo chiuso, occorrerà portare le proprie luci per essere sicuri che l'ambiente venga illuminato come si desidera. Inoltre, le foto potrebbero essere più ripetitive se non si hanno più ambienti a disposizione.

La soluzione? L'ideale potrebbe essere scegliere una location che permetta di effettuare entrambe le tipologie di foto, meglio ancora se con diverse stanze a disposizione in modo da poter cambiare fondale con maggiore frequenza. Castello Nove Merli ad esempio, oltre a un grande giardino, una vigna e una terrazza con vista a 360 gradi che spazia dal Monviso fino alla collina di Torino, abbracciando pinerolese e Valsusa, offre anche diversi spazi interni.



Location attrezzata oppure no

Scegliere una location ben attrezzata vi faciliterà enormemente il lavoro. Infatti, uno degli aspetti più negativi di fare un servizio fotografico in un luogo all'aperto, ad esempio, è che potrebbe non esserci la corrente elettrica. In quel caso potrebbe essere utile portare con sé i propri generatori. Al contrario, un luogo dotato di tutto quello che serve: elettricità, acqua corrente e stanze dove potersi cambiare, nel caso in cui si tratti di un servizio di moda, snellirà enormemente l'organizzazione del servizio fotografico.



E voi, avete già scelto lo shooting migliore per le vostre esigenze?